giovedì 25 novembre 2010

Pizza - impasto base


Oggi...pizza!

le dosi sono quelle di 1 pizza in teglia..
vi svelero' alcuni segretucci ai quali sono arrivata nel corso degli anni,dopo moltissime prove..

Nessun impasto della pizza,trovato su internet o sui ricettari,mi ha mai soddisfatto pienamente,allora ho iniziato a sperimentare..

Premetto che a noi piace la pizza medio-alta croccante sotto ma morbida all'interno,la morbidezza sara' data dai fiocchi di patate che aggiungeremo all'impasto,quelli che si usano per fare il pure',la croccantezza dall'olio che ungera' la teglia e dalla farina di grano duro presente (anche se in minima parte) nell'impasto.

Iniziamo:
  • 500 gr farina 00
  • 2/3 cucch. farina di grano duro
  • una presa generosa (ma dipende dai gusti!) di sale
  • un cucch. fiocchi di pure'
  • 1/2 cubetto lievito di birra
  • acqua qb
io lavoro l'impasto in planetaria con il gancio ad uncino:
comincio a mettere l'acqua e il lievito,
una volta che il lievito si sara' sciolto aggiungo meta' della farina,i fiocchi di pure' ed il sale,faccio lavorare la planetaria fino a che si sara' creata una pastella senza grumi e aggiungo il resto della farina (ricordiamoci che il sale deve sempre essere aggiunto lontano dal lievito o rallentera' la lievitazione!).
Da quando l'impasto si stacca dalle pareti della planetaria lascio impastare 4/5 min.

Questo tempo conferisce la giusta elasticita' all'impasto ma risultera' ancora molto "grezzo" al tatto.
Quindi tolgo l'impasto dalla planetaria e lo lavoro a mano aiutandomi con la farina di grano duro.

A questo punto lascio riposare l'impasto 30 min sulla spianatoia coperto con un canovaccio.

Trascorsi i 30 min lo impasto nuovamente a mano e lo metto a lievitare fino al raddoppio.

Appena accendo il forno - impieghera' circa 30 min il forno elettrico ad arrivare alla max temperatura - stendo l'impasto nella teglia cercando di sgonfiarlo il meno possibile,per questo motivo lo lavoro con le mani e non col mattarello,

condisco a piacere e inforno..

Il tempo di cottura dipende dallo spessore della pizza e dalla max temperatura che il vostro forno riesce a raggiundere.

Provare per credere..vi assicuro che e' piu' facile a dirsi che a farsi..


1 commento:

Ramona ha detto...

Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html