giovedì 17 novembre 2011

Torta alla ligure


Dopo una piccola assenza,eccomi ritornata con una nuova ricetta.
Ieri mio marito mi ha regalato il nuovo libro di Benedetta Parodi ,devo ammettere che all'inizio ero un pò scettica su di lei ,ai primi tempi di cotto e mangiato non la seguivo, pensavo che le sue fossero ricette banali e non vedevo in lei grandi abilita culinarie. Poi ho iniziato a seguirla per caso e ho capito che quelle "banalità" che io vedevo nelle sue ricette era la sua "forza" nel senso che le sue non sono ricette da prendere alla lettera ma da cui prendere spunto. Ho iniziato così a seguirla, soprattutto quest'anno su la7.

Oggi pomeriggio io e mio marito eravamo a casa con una coppia di amici.

Io e la mia amica,sfogliando il libro abbiamo visto questa ricetta e abbiamo subito deciso di metterci al lavoro per realizzarla - secondo me non c'è niente di meglio di un pomeriggio ai fornelli tra amiche.

Il risultato è stato molto soddisfacente,abbiamo relaizzato questa ricetta in circa 40 min.

Per farla abbiamo usato:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia surgelata
  • 60 gr riso
  • 3 uova
Per la farcia:

  • 400 gr zucchine
  • 75 gr grana
  • 1 scalogno
  • olio evo
  • sale
Abbiamo iniziato tagliando finemente la cipolla e facendola rosolare con un filo d'olio a cui abbiamo aggiunto le zucchine,le abbiamo salate e fatte cuocere a fiamma vivace per 5 min.

A parte abbiamo fatto bollire il riso in acqua salata , anche questo per 5 min.



Trascorsi i 5 min. si scola il riso e si mette in una ciotola abbastanza capiente. Si aggiungono 2 uova e il grana. Abbiamo tagliato al coltello le zucchine riducendole in pezzi più piccoli e aggiunte al composto di riso e uova.


Abbiamo steso la pasta sfoglia, riempito una tortiera di 24 cm di diametro e bucherellata con una forchetta. Prima però abbiamo steso sulla base della tortiera un rotolo di carta forno bagnato e strizzato.

A questo punto riempito con la farcia.


Abbiamo messo sopra il secondo rotolo di pasta sfloglia e sigillato i bordi,spennellato la superficie con l'ultimo uovo rimasto leggermente sbattuto e messo in forno.


Cuocere a forno statico 180° per 30 min. più 5 min. ventilato sotto.

Questa torta è buona sia fredda che calda, può essere conservata qualche giorno ed è un ottimo piatto "salvapasto". Mentre la mangiavo mi è venuta in mente una variante che potrebbe essere quella di aggiungere i gamberetti.

Ecco il prodotto finito


 Grazie mille alla mia amica Tiny per la ricetta "a quattro mani" , per le foto passo-passo e soprattutto per la sua amicizia. E' stato bello cucinare insieme!

4 commenti:

Loredana ha detto...

Il risultato è davvero appetitoso, però anche io ho qualche pregiudizio nei confronti dela Parodi...ma sono sempre pronta a cambiare idea!
ciao loredana

Laura ha detto...

buonissima!!!!!!!!!!!brava

tiny ha detto...

grazie a te tesoro mio mi sono divertita davvero tanto spero di cucinare altre mille volte con te che sei una fantastica cuoca e sopratutto una dolcissima e fedelissima amica un bacio grande =)

Sara ha detto...

@Loredana: ciao cara, prova a seguirla pure tu e magari riesci a prendere qualche spunto..a me questa ricetta è piaciuta!

@Laura:grazie tante!!

@Tiny: amica mia che dire??tutto quello che c'era da dire l'ho scritto nel post..posso solo dirti GRAZIE!!

Buona giornata a tutte voi e grazie per la visita ed i commenti,mi fanno sempre molto piacere!