martedì 21 giugno 2011

Zeppole


Le zeppole da noi sono una tradizione..è un piatto povero,davvero pochi e semplici ingredienti.
Solitamente si fanno nei periodi di festa per riunire tutta la famiglia, infatti a casa mia  è tradizione farle per l'immacolata e per il pranzo della vigilia di Natale.

Il procedimento è sempre lo stasso ma a volte cambiano di poco le dosi,le nonne poi non pesano neanche gli ingredienti ma si basano sulla consistenza dell'impasto.

Per la dose che vedete in foto servono:
  • 1 kg di patate lesse
  • 1 kg di farina
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 bella presa di sale
  • acqua qb
  • 2 l. olio di semi
Lessare le patate,sbucciarle e schiacciarle con lo schiaccia patate.

A MANO

Disporre la farina a fontana,aggiugere le patate e al centro formare un'altra fontana dove inseriremo il lievito sciolto in poca acqua.

Iniziare a formare l'impasto e aggiungere il sale.Facciamo questo per evitare che il sale venga a contatto con il lievito e ne rallenti la lievitazione.

A questo punto aggiungere tanta acqua quanta ne occorre per fare in modo che risulti un impasto abbastanza morbido.

A MACCHINA

Se invece,come me,disponete di una planetaria o impastatrice inserite all'interno contemporaneamente la farina,le patate e il lievito sciolto in poca acqua.

Fate lavorare per qualche minuto e inserite il sale e acqua qb.

A questo punto mettete l'impasto ottenuto in forno spento a lievitare per 1 ora e mezza /  2 ore.

Nel frattempo prepariamo il ripieno delle nostre zeppole.
Io ho usato:
  • acciughe sott'olio sgocciolate e spezzettate grossolanamente con le mani,
  • nduja
  • olive nere che ho provveduto a denocciolare
Ma potete aggioungere anche della provola o formaggi in genere,wurstel e tutto ciò che la fantasia vi suggerisce.

Passiamo alla frittura.

Prepariamo sul fuoco una pentola o una padella dai bordi alti e facciamo scaldare molto bene l'olio.

E' importante che l'olio sia veramente caldo altrimenti le nostre zeppole si inzupperanno d'olio.

Prepariamo vicino ai fornelli un piattino con dell'olio dentro.

Oliamo volta per volta le nostre mani (in questo modo l'impasto non si attaccherà) e prendiamo l'impasto in mao,lo riempiamo con quello che vogliamo,gli diamo forma rotonda o a ciambella e lo tuffiamo nell'olio fino a quando la zeppola non sarà ben dorata.

Procediamo così per tutto l'impasto.

Io generalmente preferisco dividere direttamente l'impasto in 2 parti e unire in uno le olive,in questo modo si distribuiranno meglio.

Vi consiglio di dare forma diversa alle zeppole per distinguerle.

Ecco tutta la produzione..


Scusate la lunghezza del post,spero sia di vostro gradimento.

3 commenti:

SONIA ha detto...

Ammappate se ho gradito ^_^ mi piacciono un mondo! Ciao sono Sonia del blog Oggi pane e salame, domani...lieta di conoscerti, da oggi ti seguo anche io ^_^ se ti va passa a trovarmi.
Buona giornata!

ristoranti roma ha detto...

Adoro le zeppole ne mangerei a migliaia!

Sara ha detto...

Ciao Sonia..passo subito da te,grazie per la visita,spero di leggerti ancora!!